Moderne Madame Bovary un po’ Pirla @LaRivistaIntelligente

Da quando ho iniziato a scrivere il secondo romanzo (peggio di un parto…), spiegando che si tratta della storia di tre donne, una delle quali è Emma Travet, cinque anni dopo, in una situazione che non avrebbe mai immaginato (PUNTO, non posso dire altro).

Ma tanto è bastato alle mie amiche per essere eletta loro consigliera/portafortuna (quando chiamano me, in media, telefona anche il lui di turno).

Tra i tanti aspetti ridicoli che ho notato, c’è il prendere troppo sul serio la storia, e il volersi dannare come un’eroina dell’800 di romanzi che finiscono male (mediamente per lei).

Mais voilà, ecco servito il mio pezzo e un avvertimento… attente al bagnino di Borgio Verezzi, signore mie!

Giorgio Pogliano  copia

illustrazione di Stefano Navarrini (j’adore!)

 

Su di me

Erica Vagliengo

Scrittrice/giornalista/copywriter, INCASINATA SI' MA CON STILE, autrice del romanzo Voglio scrivere per Vanity Fair (come Emma Travet) e del progetto emmat, innovativo esempio di personal branding. Parlo tanto, dormo poco, scrivo ovunque. Combatto le nevrosi quotidiane con ironia, Internet, caffè e chantilly. Ho un negozietto su Depop.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 Erica Vagliengo · Copywriter e giornalista, Torino · CF VGLRCE77A44G674R · Scrivimi

Webdesign & SEO: La scribacchina e Simone Montanari. Le fotografie di Erica sono di Angela GrossiPrivacy policy

Pin It on Pinterest