La questione morale (ancora aperta)

Quando è morto Berlinguer, ero una bambina di sette anni e un po’.
Non avevo ben chiaro cosa fosse la politica, ma avevo capito, guardando le immagini in televisione, che quell’uomo era molto amato, per aver raccolto attorno a sé tutta quella gente, persino il presidente Pertini.
Stasera, ho avuto l’occasione di conoscerlo meglio attraverso i ricordi e i racconti di Luca Telese, di rivivere la scena della mia infanzia e di comprendere molti momenti storici che ho spesso studiato superficialmente. E, alla fine dell’incontro “Parole ubikate al mare”, sono tornata a casa con il libro “La questione morale” che ripropone la storica intervista del 1981 di Eugenio Scalfari a Enrico Berlinguer.

Sarebbe bello lo leggessimo in tanti, politici compresi, che potrebbero riflettere su una frase un particolare, quanto mai attuale: “Quando si chiedono sacrifici alla gente che lavora ci vuole un grande consenso, una grande CREDIBILITA’ POLITICA e la capacità di colpire esosi e intollerabili privilegi. Se questi elementi non ci sono, l’operazione non può riuscire.” Enrico Berlinguer.

28

ph just me

Il mio resoconto in tweet:
– L’attualitá del pensiero di #berlinguer, di come ha condotto la sua vita é impressionante
– Intervista #gianniminoli a #enricoberlinguer #1983 Di cosa va più fiero? Di non aver mai tradito i miei ideali della giovinezza
– Dov’é il grande cambiamento in questo Paese, con #alfano e#giovanardi come ministri? #poveraItalia
– I partiti di oggi sono soprattutto macchine di potere e di clientela #enricoberlinguer
– La questione morale é il problema centrale, oggi, dell’Italia #enricoberlinguer
– Grande discorso morale e politico #1979 #Questionemoralel’idea che Berlinguer pone al centro: bisogna rifondare. Ripartire dagli ideali
– #Berlinguer amava la scrittura, i pensieri lunghi. Il testo originale di #scalfari non fu toccato quasi nulla#laquestionemorale
– “Enrico ti vogliamo bene” c’era una volta ( e c’è ancora, pià di ieri) la questione morale #enricoberlinguer
– Luca Telese é mancino. Firma i libri e si intrattiene, rispondendo a tutte le domande anche alle mie.

 

Su di me

Erica Vagliengo

Scrittrice/giornalista/copywriter, INCASINATA SI' MA CON STILE, autrice del romanzo Voglio scrivere per Vanity Fair (come Emma Travet) e del progetto emmat, innovativo esempio di personal branding. Parlo tanto, dormo poco, scrivo ovunque. Combatto le nevrosi quotidiane con ironia, Internet, caffè e chantilly. Ho un negozietto su Depop.

© 2017 Erica Vagliengo · Copywriter e giornalista, Torino · CF VGLRCE77A44G674R · Scrivimi

Webdesign & SEO: La scribacchina e Simone Montanari. Le fotografie di Erica sono di Angela GrossiPrivacy policy

Pin It on Pinterest