Come arrivare a 1 metro e 60 cm, entro il 2017

Nella mia vita non sono mai stata alta. Forse mi ha portato un po’ sfiga mia nonna Mariuccia, che, se ne usciva spesso con questa frase in piemontese: “Ma ses pi auta che mi. Diventerai alta come tua zia Anna- 1,68-, vedrai!”. Certo nonna, ci voleva poco per superare il tuo metro e cinquanta scarso…

nonna mariuccia

nonna Mariuccia, qui aveva 91 anni

e indossava una borsetta da sera vintage con collana or doublè

Ad ogni modo me ne sono fatta una ragione, e se durante l’adolescenza è stato un problema, dai vent’anni in poi me ne sono altamente (è il caso di dirlo) fregata ed è andata bene così.

E vi confesso pure che ho trovato l’escamotage per arrivare entro il 2017 a un metro e sessanta: ora sulla carta d’identità ho segnato 1,58 (magari…). Ho deciso che al prossimo rinnovo, mi farò scrivere dall’impiegata del Comune, 1,60, perché vuoi che non cresca di due centimetri nei prossimi quattro anni?

P.s. Poi leggi articoli come questo, uscito qualche settimana fa sul sito today.it e quasi quasi ti compiaci pure, dell’essere tappa.

[sociallinkz]

 

Su di me

Erica Vagliengo

Giornalista/web writer, autrice del romanzo Voglio scrivere per Vanity Fair (come Emma Travet) e del progetto emmat, innovativo esempio di personal branding. Parlo tanto, dormo poco, scrivo ovunque. Combatto le nevrosi quotidiane con ironia, Internet, caffè e chantilly. Ho un negozietto su Depop.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 Erica Vagliengo · Copywriter e giornalista, Torino · CF VGLRCE77A44G674R · Scrivimi

Webdesign & SEO: La scribacchina e Simone Montanari. Le fotografie di Erica sono di Angela GrossiPrivacy policy

Pin It on Pinterest