Chiacchiere tra preadolescenti: Girl to girl

L’altro pomeriggio sono andata a prendere un caffè con Anna, la mia amica, mamma di tre bambine (e dico tre). Dopo qualche chiacchiera e uno chantilly, scorgo dalla sua borsa un libro con delle illustrazioni fantastiche. Le chiedo di vederlo. Si chiama Girl to Girl, della Giunti Junior, inserito nella collana Strettamente personale. Anna mi spiega che l’ha trovato in libreria per caso, l’ha sfogliato e ha deciso di comprarlo per sua figlia più grande, Chiara, quasi undicenne, per affrontare quei piccoli grandi problemi che iniziano con la preadolescenza.

Le è piaciuto subito per l’impaginazione semplice, non ridondante, per le immagini fresche e contemporanee, per i contenuti adatti a lettrici bambine che si ritrovano con un corpo in cambiamento, tant’è che l’ha regalato anche a sua nipote Martina.

girltogirl_martinaph erica vagliengo

In effetti, ci sono, qua e là, piccoli box che rincuorano, del tipo: “Una ragazza che ci è passata: non preoccuparti per i capelli grassi”, la sezione: Miti da sfatare (dormire a pancia in giù non cambierà la misura del tuo seno), il capitolo che parla dei Principi base del corpo: rapido sviluppo, sudore, peli che crescono e altri cambiamenti esterni e quello sui racconti del primo ciclo. C’è spazio anche per una leggera frivolezza, come i disegni che insegnano a darsi lo smalto in modi tutti diversi, e quelli per creare una maschera fai-da-te per il viso all’avena.

girltogirl9_chiaraph anna

Il libro termina con il capitolo 6, intitolato “Tu sei sempre tu! Gli aspetti emotivi della pubertà” e un biglietto da Sarah (O’ Leary Burningham), la mamma delle splendide illustrazioni:

“Se da questo libro tu dovessi apprendere una sola cosa, vorrei che fosse questa: tu sei meravigliosa (…) Crescere vuol dire cambiare, è vero, ma la persona che sei non cambierà mai. Alla fine della giornata, tu sei sempre tu, solo che hai arricchito la tua personalità di nuove capacità e nuove esperienze.”

Su di me

Erica Vagliengo

Scrittrice/giornalista/copywriter, INCASINATA SI' MA CON STILE, autrice del romanzo Voglio scrivere per Vanity Fair (come Emma Travet) e del progetto emmat, innovativo esempio di personal branding. Parlo tanto, dormo poco, scrivo ovunque. Combatto le nevrosi quotidiane con ironia, Internet, caffè e chantilly. Ho un negozietto su Depop.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 Erica Vagliengo · Copywriter e giornalista, Torino · CF VGLRCE77A44G674R · Scrivimi

Webdesign & SEO: La scribacchina e Simone Montanari. Le fotografie di Erica sono di Angela GrossiPrivacy policy

Pin It on Pinterest