Blog tour a Pietra Ligure #VisitPietraLigure

Due week end fa sono stata invitata a un blog tour (con la famiglia),  a Pietra Ligure, un paese che non conoscevo affatto, decisamente sorprendente, non solo per le bellezze di paesaggio/culturali/culinarie, ma soprattutto per l’uso attento e professionale dei social da parte degli addetti ai lavori, finalizzato a promuovere al meglio questo angolo di Liguria che non ha Muretti o Festival da vendere.

Parlo del portale turistico di Pietra Ligure www.pietraligurehotel.com/ #VisitPietraLigure, un ottimo esempio di dialogo tra albergatori/commercianti/e altri attori del territorio con l’amministrazione, e di voglia di comunicare sui social con belle foto, video e informazioni utili quanto offre il paese con i suoi dintorni.

Ho scritto un post per il sito viaggiperfamiglie, raccontando la mia esperienza.

A Pietra Ligure c’è il mare, sai che scoperta, mi dirai… Ma quello che non sai, forse, è che oltre al mare c’è un mondo di colori, sapori, passeggiate, profumi di ginestra, lavanda e aglio selvatico, umido di grotta,cordialità dei commercianti e albergatori, storie antiche tra gli stretti carruggi, un angelo in pietra di mano famosa e una campana diventata epica, nelle chiese del centro storico e tanta voglia di far conoscere le suggestioni e le bellezze del posto, da parte di chi vi abita.

Ti è venuto voglia di leggerlo tutto? Bravo/a! Sei uno/a dei pochi che riesce a leggere un articolo da cima a fondo. Quindi clicca QUI.

Come link BONUS (pare che regalare il link bonus faccia molto figo nel mondo social-geek), vi consiglio il pezzo di Danilo Pontone: Web marketing turistico: la mia esperienza sul corso di formazione a Pietra Ligure. Offre spunti decisamente interessanti.

Vuoi finire con una bella paccata di fatti miei, o meglio, di foto mie, scoprendo cosa ho mangiato, dove sono stata, quante ore mi hanno fatta camminare quelli di Aria Aperta da Borgio a Verezzi (speravo solo andata e invece…), se sono arrivata fino al mulino fenicio o meno e via dicendo? Non vedevi l’ora, immagino. Quindi ti lascio il mio account Instagram. Enjoi!

 

P.S. Special thanx a Luisa Pavesi di funfamily.it (lei il blog tour l’ha vissuto così)

ph erica vagliengo (oui, c’est moi)

Su di me

Erica Vagliengo

Giornalista/web writer, autrice del romanzo Voglio scrivere per Vanity Fair (come Emma Travet) e del progetto emmat, innovativo esempio di personal branding. Parlo tanto, dormo poco, scrivo ovunque. Combatto le nevrosi quotidiane con ironia, Internet, caffè e chantilly. Ho un negozietto su Depop.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 Erica Vagliengo · Copywriter e giornalista, Torino · CF VGLRCE77A44G674R · Scrivimi

Webdesign & SEO: La scribacchina e Simone Montanari. Le fotografie di Erica sono di Angela GrossiPrivacy policy

Pin It on Pinterest